Cos’è e come funziona WordPress

Se hai sentito parlare di WordPress e ti interessa saperne di più su cos’è, come funziona e quali sono i vantaggi nell’utilizzarlo, in questa guida troverai le risposte alle tue domande.

Cos’è WordPress

WordPress è un software per realizzare siti web creato nel 2003 da Matt Mullenweg e scaricabile gratuitamente da WordPress.org.

Pensa ai software che hai sul tuo computer: c’è quello per vedere i video, quello per navigare in Internet, ecc… WordPress serve per creare siti web.

WordPress va installato su un server previa sottoscrizione di un abbonamento presso un fornitore di hosting.

I server sono computer con una dotazione hardware, software e di connessione adeguata affinchè i siti siano accessibili in rete. Chi offre questo servizio, si chiama hosting provider.

Esiste anche una versione di WordPress disponibile come servizio che trovi all’indirizzo WordPress.com.

In questo caso non c’è bisogno di effettuare un’installazione e quindi di un hosting: è sufficiente iscriversi.

Il grosso limite di WordPress.com è di essere un sistema chiuso ovvero non ti permette di avere il totale controllo sulle personalizzazioni grafiche e sulle funzionalità; puoi solo scegliere tra un set di opzioni prefissate.

Solo acquistando il profilo più costoso, quello da 25€ al mese, puoi superare in parte questi limiti.

Come funziona WordPress

Dopo che installi WordPress su un server, hai già un sito funzionante seppur “ridotto all’osso”: grafica estremamente semplice e zero funzionalità, il tutto gestibile da un apposito pannello di controllo da cui puoi pubblicare nuove pagine e creare un menù.

Per fortuna esistono i Temi e i Plugin che ti consentono di arricchire il tuo sito coerentemente con le tue necessità.

Un tema è un modulo aggiuntivo che serve a gestire la grafica di un sito creato con WordPress: ce ne sono tantissimi già pronti, alcuni gratuiti e altri a pagamento.

A mio avviso i cataloghi di riferimento sono due: quello dei temi gratuiti su WordPress.org e quello dei temi a pagamento su ThemeForest.net.

I plugin sono dei moduli aggiuntivi che consentono di aggiungere nuove funzionalità ad un sito creato con WordPress: inserire un modulo di contatto, inserire un modulo di prenotazione, aumentare la sicurezza del sito, gestire le informazioni relative all’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), inserire i bottoni per la condivisione sui social network, ecc…

Anche di plugin ce ne sono tantissimi già pronti, gratis e a pagamento: a mio avviso il catalogo di riferimento è quello dei plugin gratuiti su WordPress.org.

Quali sono i vantaggi nell’utilizzare WordPress?

Reputo che ci sono tre grossi vantaggi nell’utilizzare WordPress:

Il fatto che WordPress sia molto diffuso vuol dire che giorno dopo giorno tante persone scoprono punti deboli e lavorano a migliorare questo software, creano nuovi temi e plugin e quindi più passa il tempo e più questa tecnologia si evolve.

In realtà, questo aspetto è al tempo stesso un punto debole in quanto, come tutto ciò che diventa famoso, anche WordPress attira sempre più malintenzionati che hanno l’obiettivo di fare danni su larga scala e quindi, l’aspetto sicurezza, va gestito con molta attenzione.

Ci sono due vantaggi di cui spesso leggo o sento parlare che sono solo dei falsi miti:

Come ho detto precedentemente, ci sono dei plugin per gestire le informazioni legate all’ottimizzazione per i motori di ricerca ma i plugin da soli non servono a niente se non si ha una preparazione tecnica in merito a come ottimizzare un sito per Google.

Anche l’affermazione che “WordPress è facile” è falsa nel senso che creare un sito oggettivamente professionale richiede numerose competenze e bisogna studiare tanto per acquisirle.

Il prossimo passo

In questa guida ti ho dato una panoramica di WordPress essendo volontariamente sintetico. Se a questo punto vuoi imparare ad usare WordPress senza frustrazioni, puoi iniziare gratis studiando il mio corso WordPress Primi Passi.