I migliori plugin per WordPress

Quando si parla di WordPress, una delle domande più frequenti è: “quale è il miglior plugin per … ?”.

Dalla mia esperienza “il miglior plugin per …” non esiste nel senso che, per ogni funzionalità, ci sono almeno 2/3 plugin che aiutano ad implementarla in maniera più che soddisfacente oppure non ce n’è nessuno.

Qui di seguito, ho raccolto i miei plugin preferiti suddividendoli per categoria quindi non sono i migliori plugin in assoluto ma i migliori per me.

I migliori plugin per WordPress secondo Esperto WordPress

SEO

SEO Ultimate

È il plugin per la SEO che preferisco: trovo che abbia un’interfaccia di amministrazione molto chiara e immediata e mi piace che le funzionalità siano divise in moduli attivabili separatamente.

Offre gli strumenti principali quali la gestione del tag title e dei metatag description e robots più funzionalità avanzate come la gestione dei metadata di Facebook e la possibilità di creare url personalizzate (utile ad esempio per creare dei link affiliato puliti).

Google XML Sitemaps

L’unica mancanza di SEO Ultimate è la possibilità di generare e tenere aggionata una sitemap in formato xml delle pagine del sito: per sopperire a tale mancanza, utilizzo questo plugin.

Consente di personalizzare vari aspetti tra cui trovo molto utile la possibilità di escludere determinate pagine dalla mappa.

WordPress SEO by Yoast

È il plugin per la SEO più famoso e utilizzato: ha tutte le funzionalità che si possono chiedere ad un plugin del genere e anche di più.

La sua fama però non deriva tanto dalla sua completezza bensì dal fatto che da dei suggerimenti su come scrivere il title e la description: addirittura, leggo costantemente di persone che affermano che usandolo, il posizionamento del loro sito sia migliorato.

Sono fesserie: ne questo ne nessun altro plugin fa salire un sito nei risultati di ricerca di Google. Sta a te imparare a scrivere in modo da essere premiato da Google; l’utilità dei plugin è di facilitare l’inserimento delle informazioni.

Gli preferisco SEO Ultimate perché trovo che l’interfaccia di amministrazione di WordPress SEO non sia molto chiara.

Google Analytics by Yoast

Lo utilizzo per integrare Google Analytics nei siti: trovo utile il fatto che consenta di ignorare le visite degli amministratori del sito e di tracciare i clic sui link interni (se oppurtunamente costruiti, magari con la funzione generatore maschera link di SEO Ultimate).

Broken Link Checker

Utile per cercare la presenza di link rotti all’interno di un sito (vale anche per i link delle immagini).

Redirect Editor

Consente di creare dei redirect da una pagina all’altra del sito: utile quando si elimina una pagina o si modifica la sua url.

Prestazioni

I plugin che seguono servono per velocizzare il caricamento delle pagine del sito e per tenere il database pulito e ottimizzato. Vanno usati con cognizione di causa altrimenti portano più danni che benefici.

W3 Total Cache

È un plugin ricchissimo di funzionalità: consente di creare una versione subito pronta (cache) delle pagine del sito, di comprimere e unire i file css e javascript, di integrare il sito con una CDN …

MinQueue

Serve per comprimere e unire i file css e javascript. Questa funzionalità è una di quelle offerte da W3 Total Cache ma, dalla mia esperienza, MinQueue è più semplice da configurare.

WP Sweep

Serve per pulire il database da inutili residui (revisioni, bozze, ecc…).

Sicurezza, Antispam

I plugin seguenti consentono di aumentare il livello di sicurezza del sito ma non di portarlo al 100%: ecco perché, al di la del loro utilizzo, è fondamentale che tu tenga sempre tutto aggiornato (WordPress, temi e plugin) ed effettui una copia di backup quando necessario.

iThemes Security

È il plugin per la sicurezza che preferisco: ha un’interfaccia molto chiara e immediata e consente di gestire tantissimi aspetti legati alla sicurezza del sito.

Wordfence Security

Con iThemes Security, sono i plugin per la sicurezza più utilizzati e apprezzati. Benchè non prevedano le stesse identiche funzionalità, ha senso utilizzarne solo uno dei due. Personalmente, preferisco il primo perché trovo che abbia un’interfaccia di amministrazione più chiara.

Akismet

È il plugin più famoso quando si parla di lotta ai commenti spam (sicuramente aiutato dal fatto che è compreso nel pacchetto di installazione di WordPress).

Per usarlo, bisogna effettuare un’iscrizione e per i siti commerciali bisognerebbe sottoscrivere un abbonamento da minimo 5 dollari al mese.

Antispam Bee

Al momento, è il plugin per combattere i commenti spam che preferisco. È completamente gratuito ed è semplice da configurare.

Simple Trackback Validation

Si occupa di combattere lo spam da trackback.

Traduzione

WPML

Lo reputo il miglior plugin per tradurre un sito in più lingue. È ricco di funzionalità che consentono di tradurre ogni aspetto del sito e molti autori di temi premium predispongono i loro temi per essere usati con questo plugin.

Purtroppo è a pagamento: ci sono diverse licenze, da 29$ a salire. Lo trovo talmente buono che ho acquistato la licenza da sviluppatore.

Backup, Clonazione, Trasferimento

All-in-One WP Migration

È pensato per trasferire un sito in WordPress da un hosting ad un altro ma può essere tranquillamente usato anche per creare un backup (copia di sicurezza) del proprio sito.

In fase di caricamento di un backup (su nuovo hosting o ripristino sullo stesso hosting), suddivide il file in parti piccole così da superare il limite di grandezza dei file imposto dagli hosting.

Lightbox, Gallery, Slideshow

WordPress consente di default di creare gallerie di immagini: miniature disposte su più colonne con la possibilità di vedere una versione ingrandita di ogni immagine al clic sulla rispettiva miniatura.

Nonostante ciò, questa è una delle categorie che conta più plugin.

FancyBox for WordPress

L’effetto ingrandimento di default offerto da WordPress non è proprio il massimo: l’immagine ingrandita si apre in una nuova scheda del browser.

Questo plugin consente di modificare tale comportamento sostituendolo con un vero effetto ingrandimento che porta l’immagine in primo piano e scurisce lo sfondo.

Slider Revolution

È il plugin più famoso per creare slideshow (immagini che scorrono in sequenza): offre veramente tantissime funzionalità anche se non è semplicissimo da usare.

È un plugin a pagamento: costa 26 dollari.

L’autore era stato superficiale riguardo la sicurezza del codice ma per fortuna, dalla versione 4.2, ha provveduto a curare anche questo aspetto.

Meteor Slides

Non ha tuttè le funzionalità di Slider Revolution ma è gratuito e se si tratta di creare slideshow semplici, fa il suo lavoro più che onestamente.

NextGEN Gallery

È il plugin più affermato in materia di gestione avanzata delle gallerie di immagini. Con le versioni a pagamento, le possibilità sono pressoché infinite.

Form

Contact Form 7

E’ il plugin per creare form che preferisco in quanto ha un’interfaccia di gestione molto chiara e pulita. Consente di inserire tutti i tipi di campo e ha una documentazione veramente ricca di guide utili per sfruttarlo al massimo.

Gravity Forms

Questo plugin è a pagamento (ci sono diverse licenze a partire da 59 dollari) ma permette di fare cose che lo rendono unico nel suo genere. Consente di:

  • Suddividere in più pagine la compilazione di un form
  • Impostare una data di scadenza al raggiungimento della quale, il form scompare dalla pagina in cui è stato inserito
  • Aggiungere dei campi matematici ovvero di generare un totale in base alle scelte dell’utente
  • Inserire campi condizionali ovvero far apparire nuovi campi in base alle scelte dell’utente.

Aquistando una delle licenze più costose, il plugin viene corredato di una serie di estensioni che consentono di integrarlo con alcuni servizi come Aweber, Mailchimp e Paypal.

Newsletter

Usare l’indirizzo email associato al dominio per inviare newsletter non è una grande scelta perché si rischia che le newsletter non arrivino a destinazione o ci arrivano ma finiscono nello spam.

E’ possibile prevenire questi problemi acquistando un SMTP personalizzato ma dovendo spendere dei soldi, nella maggior parte dei casi, ha più senso acquistare un servizio prefessionale di newsletter: tra i più usati ci sono MailChimp (che è gratuito per i primi 2000 iscritti), Aweber e GetResponse.

Newsletter

Volendo usare un plugin per gestire la newsletter, reputo che questo abbia tutto il necessario.

Esiste sia in versione gratuita che a pagamento (a partire da 49 dollari l’anno) con delle funzionalità aggiuntive.

Video, YouTube

Di default, è possibile inserire un video in una pagina creata con WordPress allo stesso modo in cui si inserisce un’immagine e come per le immagini, puoi inserire sia video che carichi sul tuo hosting sia video caricati sui servizi come YouTube e Vimeo.

Advanced Responsive Video Embedder

Permette di inserire video caricati sui siti di video hosting (YouTube, Vimeo, …) consentendo di personalizzare alcuni aspetti e garantendo che i video si vedano bene sugli schermi di diversa grandezza.

Youtube Channel Gallery

Come si evince dal nome, consente di inserire gallerie di video caricati su YouTube. Ogni galleria appare con un video grande in alto e tante video-miniature al di sotto.

Social Network

Juiz Social Post Sharer

Consente di inserire i bottoni per condividere sui social network. È molto semplice da configurare e mette a disposizione diversi stili grafici uno più bello dell’altro.

Easy Facebook Like Box

Aggiunge un widget per inserire il box di Facebook che fa riferimento alla propria pagina fan.

eCommerce

WooCommerce

È il miglior plugin per creare un ecommerce con WordPress. Consente di vendere sia prodotti fisici che digitali (ebook, videocorsi, …) e grazie ai numerosissimi plugin (gratuiti e a pagamento) ad esso correlati, è possibile estenderlo per soddisfare ogni esigenza.

Widget

Widget Context

Inserendo un widget in una sidebar, questo appare in ogni pagina che prevede tale sidebar. Widget Context consente di scegliere dove farlo apparire e dove no.

Widget Shortcode

Consente di usare i widget nelle pagine (pagine, articoli, custom post). Inserendo un widget in una sidebar speciale creata dal plugin, appare un codice da copiare e incollare nella pagina dove si vuole mostrare il contenuto del widget.

Cookie Law

Cookie Notice for GDPR

Serve ad inserire una barra per informare l’utente che sul sito si fa uso dei cookie consentendogli sia di approvarli che bloccarli (l’informativa sulla privacy e cookie policy è da scrivere a parte).

Iubenda Cookie Solution

Facilità l’integrazione tra il servizio a pagamento Iubenda e WordPress.

Iubenda costa 19€ l’anno per singolo sito e offre sia la normativa (privacy e cookie) sia lo script per la gestione tecnica dei cookie.

Il prossimo passo

  • Se vuoi formarti ulteriormente su WordPress, cliccando sul link seguente, accedi alla pagina con l’elenco dei corsi e delle guide:
    Imparare WordPress.
  • Se invece vuoi un Esperto WordPress, cliccando sul link seguente, accedi alla pagina con l’elenco dei servizi che offro:
    Servizi WordPress.

Questa risorsa ti è stata utile? Se si, supportami
votandola e condividendola così ne potrò creare altre!

I migliori plugin per WordPress
4.4 (88.57%) 7 voti

Nota: nei link ai servizi a pagamento, ho inserito il mio codice affiliato. Questo vuol dire che se li acquisti, io percepisco una commissione. Grazie per sostenere il mio lavoro.

Risorsa curata da Gennaro Di Fiandra - Esperto WordPress. Revisionata il .

Benvenuta/o su espertowp.it. Su questo sito utilizzo i cookie per offrirti l'esperienza migliore possibile e gratuitamente
contenuti veramente utili. Proseguendo nella navigazione, approvi i cookie. In alternativa, puoi leggere l'intera informativa